sabato 10 maggio 2008

La vita dovrebbe essere vissuta al contrario

Dopo un funerale del genere, dopo così tante lacrime, dopo la sofferenza e lo sgomento, dopo la tristezza di un sabato pomeriggio passato a consolare e farsi consolare per la morte di un amico, rimane poco da fare, anzi, nulla. Le forze mi hanno un pò abbandonato. Sono qui a pensare a noi, a tutti noi. Sono qui a pensare a quanto è breve la vita, a quanto può finire in un secondo.
Ridi e scherzi; giri la testa per vedere se anche gli altri stanno ridendo e scherzando con te, e ti accorgi che ne manca uno. Non tornerà più.
Mi è venuta in mente una citazione. Mi è sempre piaciuta, ma mai come in questo momento sono riuscita a capirla fino in fondo, a farla mia.

Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro. Lavori quarant'anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!

Woody Allen

6 commenti:

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Buona domenica di Pentecoste Caterina...una giornata di sole, dono di primavera per la gente e le cose.

Jemfri ha detto...

Questa citazione è meravigliosa...
Brava Cate...bell'idea

Sergio ha detto...

Non avevo mai pensato alla vita vissuta al contrario..diventa una splendida poesia..

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Woody Allen è un genio ed è bella la tua citazione, quel tuo ricominciare dalla fine, quando il giorno sembra finire e incombe la notte.
Ti auguro una felice settimana ricca di avvenimenti positivi. Leggo che hai trovato il tuo parente lontano... bravissima!!!
Io non riuscirei

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Ciao,
non c'è nulla da commentare e allora, ti lascio un pensiero, un piccolo pensiero per quando arriva la solitudine.
---------------------------------

Sposta le tende, amica di Dio e amica mia... calpesta l'erba, attendi la notte che viene al tramontare del sole, e sui tuoi passi. alla luce dei lampioni potrai intravedere l'ombra di un tu fare compagnia alla tua solitudine...

Caterina ha detto...

La ringrazio vivamente. Proprio un bel pensiero!