domenica 22 giugno 2008

Saracino


Ieri sera qui ad Arezzo si è svolto il Saracino. Per chi non sapesse cosa sia ecco qua la spiegazione "ufficiale":

La Giostra del Saracino è un giuoco cavalleresco, che affonda le sue radici nel Medio Evo. E' l'evoluzione di un esercizio di addestramento militare che, simulando lo scontro bellico, vedeva un cavaliere armato di lancia affrontare un autonoma con le sembianze del nemico per antonomasia dell'Occidente cristiano: l'arabo, l'infedele, il Saracino appunto. Nella società medioevale giostre e tornei erano il mezzo con cui si festeggiavano gli avvenimenti più graditi. Di torneamenti e giostre visti in terra di Arezzo parla espressamente Dante Alighieri, all'inizio del XXII canto dell'Inferno, in alcune celebri terzine.

Il gioco è molto semplice: un uomo a cavallo armato di lancia parte dal fondo della piazza, raggiunge il buratto, ossia quel manichino che vedete nella foto in alto, e in base a dove colpisce il quadrato che è come bersaglio, riceve un determinato punteggio, da 1 a 5. Ci sono poi anche altre regole, che però non starò qui a spiegare, dato che quello che ho appena detto è fondamentalmente la base dell'intera giostra. Le "squadre" sono quattro, corrispondenti ai quartieri di Arezzo. Ogni quartiere fa riferimento ad una delle quattro porte (esistenti tuttora) che nel periodo medioevale permettevano l'accesso alla città. Abbiamo: Porta del Foro (o San Lorentino), giallo cremisi; Porta Santo Spirito, giallo blu; Porta Crucifera (o Colcitrone), rosso verde; Porta Sant'Andrea, bianco verde.
Teoricamente io non farei parte di nessuno di questi quartieri, dato che non abito in città, però ho sempre tifato San Lorentino. Ieri sera tuttavia mi è toccato andare nella zona della piazza riservata a Santo Spirito e Sant'Andrea perchè i miei amici sono di questi quartieri. Ero nel covo del nemico insomma. Comunque sia, San Lorentino è stato il primo quartiere ad essere eliminato perchè ha segnato 4 e 3 punti, mentre gli altri quartieri hanno segnato due volte 4 punti. Agli spareggi Colcitrone (uno dei quartieri più odiati, o per lo meno, quello contro il quale sono inneggiati il maggior numero di cori infamanti), ha fatto 5, e ha vinto perchè Santo Spirito e Sant'Andrea non hanno saputo fare di meglio...

A parte il caldo allucinante che abbiamo patito tutti quanti strizzati in piazza, è stata una serata divertente, come tutte le volte che c'è il Saracino: la parata, i cavalli, le bandiere, i cori, l'intera città che partecipa.

Ci tengo a farvi sapere che L'Operazione Sdraio è andata a buon termine! Adesso ho le mie due comodissime sdraio blu elettriche (lo so il colore fa un pò ca..re, ma la OBI non dava di meglio), e già sono state sfruttate!
Adesso vado a festeggiare il primo anno di vita del figlio di mia cugina! Auguri Leonardo!!!

7 commenti:

lindöz ha detto...

Chissà che figataaaaa!!! Mi piacciono un sacco le cose che sanno di medievale....

Federica ha detto...

io quando ero piccola sfilavo poi crescendo mi ero rotta perchè la manifestazione che facevano nel paese vicino al mio era diventata la festa dei ciucaloni e di medioevale non aveva più nulla. tanto che da un paio di anni non danno più il permesso di farla per motivi di ordine pubblico!!

però i primi anni anche se era piccolina era molto carina!

S E R E N A ha detto...

che bello, sembra di ritornare indietro nel tempo, adoro queste cose!! Grazie per il bellissimo post e le immagini della giornata...

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Che bello !!!
...e a breve scendiamo in singolar tenzone con la cattolicissima Spagna. C'è anche il Re! Riusciranno i nostri cavalieri a bucare, sforacchiare, disarcionare l'ispano ?
Buona serata e felice settimana.

Caterina ha detto...

Mi Dio che tristezza!!! 2 ne hanno sbagliati! 2!!!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

L'ispanico si è vendicato.

Ci ha messo 88 anni he! eh!

Caterina ha detto...

Il Saracino lo rifanno anche a settembre! Venite!