lunedì 18 agosto 2008

La mamma mi ha chiuso fuori di casa: la vendetta


*Rullo di tamburi, il simpario si apre...* Vi presento con immensa gioia: la vendetta della mamma. Buahahah!
Tempo fa vi avevo raccontato la piccola disavventura di aver chiuso la mamma fuori di casa (Ho chiuso la mamma fuori di casa). Ebbene, ieri sera mi sono trovata io chiusa fuori. Quando si dice che uno se le lega al dito! No scherzo, non lo ha fatto di proposito, però che cavolo!
E insomma, dovete sapere che io non posseggo un mazzo di chiavi di casa mio personale. Quando infatti esco la sera, ho sempre il modo di rientrare in casa. Comunque sia, ieri sera sono andata ad Arezzo, per incontrarmi con gli amici di ritorno dalle vacanze. Tra l'altro un paio sono tornati anche prima causa brutto tempo (fra parentesi, ma quanto ha diluviato a Ferragosto??? incredibile). Torno quindi a casa nel bel mezzo della notte...ed è tutto chiuso, i genitori nel mondo dei sogni! Le opzioni per farli scendere dal letto e venirmi ad aprire erano: 1) suonare il campanello; 2) suonare il clacson; 3) urlare a squarciagola. Non ho potuto fare nessuna di queste cose: 1) il campanello è rotto, i cani hanno mangiato i fili...magari di qui a un lustro si riesce ad accomodare, 2) con il clacson avrei di sicuro svegliato il cuginino che in questi giorni è ospite qui da noi...immaginatevi un bambino di un anno e mezzo svegliato nel cuore della notte...non mi sembrava il caso; 3) vedi sopra. Che faccio, che non faccio? Comincio a tirare sassi alla finestra dei miei, stile film. Ma com'è che nei film quando uno tira un paio di sassolini subito si accende la luce e compare qualcuno alla finestra? Non fatevi ingannare, non è così, non dalle mie parti per lo meno. Ho praticamente continuato a lanciare sassolini, via via sempre più grossi, per un quarto d'ora abbondante. Poi finalmente compare la mamma. Uno sente tic tic tic toc tonk tof tic alla fienstra per un'eternità, e pensava che fosse la gatta che giocava! Per dire quanta paura abbiamo dei ladri!
La mamma si è scusata, e lo so che non lo ha fatto apposta, però c'è sempre il dubbio di una vendetta inconscia ahah! No, vabbè, è andata così, siamo una famiglia un pò scoglionata!
Prossimo obiettivo: fare una copia delle chiavi di casa. Credo che non le userò mai, però intanto è meglio averle!

Buona settimana!

3 commenti:

Federica ha detto...

ma che bello!!!
se continui a fare tutta sta pubblicità mi sa che ci ritrovi tutti vicini di casa!!

Caterina ha detto...

venite venite a casa cenina! è sempre aperta...tranne a causa di varie ed eventuali sviste...

Jemfri ha detto...

Più o meno è come tornare alla tenda sotto il diluvio universale di Ferragosto e accorgersi che le chiavi del lucchetto che la chiude sono nelle tasche di un'altra persona che al momento si trova a 2 Kilometri di distanza a guardare un concerto "nuotando" sotto il palco...io fortunatamente ero quello al concerto, eheheh.
Siamo tornati ieri, è stata veramente una grande vacanza!
Ci vediamo presto.