domenica 20 luglio 2008

Giornate fiacche

Ho proprio il fiaccume addosso. Dubito fortemente che sia una parola esistente, ma rende di sicuro l'idea.
E' da venerdì che praticamente non faccio un tubo. C'era la Notte Rosa venerdì. Questo genere di eventi non riesco a capirli, comunque ci siamo divertiti tantissimo. A parte il fatto che abbiamo fatto dei giri assurdi in macchina alle tre di notte perchè un paio di ragazze avevano bevuto decisamente troppo e non potevamo lasciarle guidare. Tre guidatori e cinque macchine diciamo che non combaciano alla perfezione. Fatto sta che nonostante la stanchezza e la rottura di scatole siamo stati più che bravi e abbiamo portato a casa sia loro, sia le loro macchine.
Ieri ho fatto meno di niente, volevo raccontare la serata precedente con un post, ma mi stava fatica e ho rinunciato. Ho sfangato il pomeriggio a casa di Andrea con l'Eleonora e Gianluca a guardare un film orrendo, svaccati sul divano, giusto perchè non avevamo voglia neanche di muovere un dito per cambiare canale. Comunque ieri sera è stata una serata molto piacevole. Tipica serata estiva, seduti al tavolino nel giardino dell'Alessadra a chiacchierare di tutto di più. Anche stasera probabilmente uscirò, tanto non ho voglia di far niente, così almeno vedo un pò di gente.
Tutto sommato quindi mi sono divertita molto, ma non riesco a togliermi questo fiaccume di dosso...

3 commenti:

S E R E N A ha detto...

Beh, questo fiaccume come dici tu lo sento anche io da venerdì sera...eppure ieri sera sono uscita a mangiare una pizza e a vedere un film, stamattina mercato e pranzo fuori...ma ora sono proprio fiacchissima...andrei a dormire...ma devo stirare, fare qualche mestiere in casa...aiutoooooo!!

lindöz ha detto...

Ogni tanto il "combinare un ca@@o" ci sta alla grande no?

Caterina ha detto...

@Serena: Quando la mamma deve stirare entra nel panico eheh! Chissà magari è un periodo di fiaccume...

@Lindoz: Direi proprio di sì!