giovedì 23 luglio 2009

Bazzicando al Play


Tra un romanzo sotto il sole e un bell'estathè ghiacciato, tutte le sere faccio una capatina ad Arezzo per intrufolarmi al Play Art. Ho addirittura ottenuto il pass a sbafo (thanks Ilaria ihhi) e quindi ne approfitto. Tranquille notti estive passate sbracati su al prato della fortezza, ascoltando musica dal vivo, spettegolando senza sosta sui vari turisti e fan che arrivano da ogni dove in questa nostra cittadina non proprio nella top ten delle guide turistiche, una birretta in compagnia... insomma, ce la passiamo niente male. Non mi rimane che commentare anche qui nel mio blog questa manifestazione musicale che ha preso, senza alcun diritto concesso, il posto del leggendario e rimpianto Arezzo Wave.
Numerosi gli artisti presenti (emergenti e famosi), non solo musicisti ma anche attori e scrittori. Si mangia pure (strano vero? non succede mai da queste parti) in quello che è stato definito Play Food. Finora le guest stars sono state Patti Smith e Tracy Chapman. Sparati questi due nomi così a caso, ste tizie potevano essere chiunque data la mia ristretta cultura musicale. Ascoltandole poi mi sono invece accorta che conoscevo quasi tutte le loro canzoni. Presente quelle canzoni ever green che hai sentito miriadi di volte (mai tuttavia dall'inizio alla fine) e che però non hai la più pallida idea di chi le canti? Ecco, precisamente. Che dire? Due personaggi incredibili, basta solo vederle sul palco per capire che hanno personalità, carisma e storie dannate da raccontare dei bei tempi andati (data la veneranda età delle signore). Dovessi fare un paragone, non ci penserei neanche un secondo: Tracy Chapman è troppo meglio. A parte il fatto che la buon vecchia Patti si è presentata sul palco con gli occhiali da lettura (perdendo in men che non si dica centinaia di punti stima), la musica di Tracy Chapman si addice molto di più ai miei gusti e quindi voto per lei. Ieri sera ha fatto proprio un bel concerto: tranquillo, pacato, una band eccezionale, voce nera da sogno, due ore di ottima musica. Strana anche lei eh, per carità (forse solo un tantino meno della collega). Niente foto permesse (e chiaramente tutti quanti hanno rispettato l'ordinanza...ma per favore!), si è ripresentata quasi a forza dopo che una folla entusiasta aveva chiesto per dieci minuti un'ultima canzone, poche chiacchiere e molta chitarra. Un'artista ammirevole, anche se non proprio un mostro da concerto. Non per lo meno come Patti Smith, che ha sguazzato allegramente negli applausi dei suoi numerosissimi fan cinquantenni venuti da tutta Italia e anche da oltre frontiera con una canna in bocca per rivivere la gioventù perduta. Uno spettacolo un pò triste devo ammettere. Vu sentiste poi la canzone che la Smith ha scritto in onore di Arezzo! Dieci minuti musicati della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Uno spasso! Sono giovane e ignorante e dico che non mi è piaciuta per niente, anche se mi piacerebbe farci due parole; deve essere fuori di testa e incredibilmente divertente come personaggio.
Vedremo poi stasera cosa ci propina il Play Art, in attesa della notte rosa di domani e dei Negrita domenica. Tra l'altro i Negrita erano seduti accanto a noi ieri sera, con tutti i pargoletti e le mogli a seguito. Niente di insolito dato che sono aretini DOC. Quel che è strano è che faranno pagare il loro concerto... O_O non so di chi sia stata l'idea, fatto sta che è stata una pessima idea. Moltissimi non assisteranno all'evento infatti. Si sono visti così tante volte gratis o con un biglietto da cifra irrisoria, che potevano continuare su questa strada...anche solo per patriottismo.

9 commenti:

Carlo De Petris ha detto...

Sono costretto a ripetermi:

"io ne sono sempre più convinto: voi toscani si che sapete campare al meglio :D"


Ed in più aggiungoe confermo: Patty e Tracy sono due star mica piccine eh! Gran colpo per Arezzo :D
(In particolare Patty è presente nel mio mp3 ^_^ )

Fabio13 ha detto...

"...ste tizie potevano essere chiunque data la mia ristretta cultura musicale..."

Stai scherzando vero??? :-)

Caterina ha detto...

@Fabio: però sono onesta e ammetto la mia ignoranza...adesso so chi sono eheh

•Hicara~ ha detto...

Arezzo, mm , si adexo mi ricordo, bella città!...
ho aggiunto i lettori fissi, se vuoi puoi aggiungerti!
baci, ti aspetto, hicara!

MatteRalloz ha detto...

Cate!!fantastico sto post!!
Per i negrita concordo in pieno anche se adesso il biglieto costa 12 è sempre comunque un latrocinio considerando che li ho visti grtias oppure a 5 euro!
la mia tattica sarà cmq quella di mettermi in piazza del duomo e ascoltarli da fuori!!(anche se so che non sarà lo stesso!)

ilariabu ha detto...

ohi ohi...
questo festival!
lo infamano tutti
non ce la faccio più!!!!!!!!!!

Caterina ha detto...

@Ilaria: Ila ma perchè ti devi giustificare?!?! è tutta colpa tua forse??? comunque guarda, ti dico che a parte le pecche mi sto divertendo un casino!!! :-D

Caterina ha detto...

@Ilaria: e comunque rileggendo il post (sai soffro di memoria a breve termine eheh) non mi sembra di aver infamato il play, a parte per i biglietti insulsi dei negrita. più che altro ho infamato la patti ahaha.
Su su cara! ti giuro che è divertentissimo e anche te cerca un pò di godertela che ieri sera avevi una faccia da paura!!!!!

ilariabu ha detto...

è finito!!!!
grazie a Dio!!!

ora vado in letargo
:-)