giovedì 4 settembre 2008

La proteina dell'eterna giovinezza



Si presenta all'esame di biologia senza aver aperto libro e se ne va con un dignitosissimo 26.
Ho deciso infatti stamani così su due piedi di tentare l'esame di biologia. Non avevo veramente aperto libro, anche perchè son quasi due mesi che studio istologia, e quindi sono molto molto molto contenta. In questo modo ho superato lo sbarramento del primo anno e posso ufficialemente dire che sono al secondo anno di medicina! Corro subito a modificare il mio profilo eheh!
Oggi pomeriggio mi sento proprio intelligente! Andare a fare un esame al buio in questo modo non è che sarebbe una genialata, ma i ritmi calzanti dell'università di medicina ti obbligano a correre rischi, a meno che tu non ti voglia laurerare a trent'anni. Adesso ho raggiunto il numero di esami sostenuti necessari per accedere al secondo anno e mi sento molto più rilassata e tranquilla (allenterò un attimo la presa su istologia anche se continuerò a studiare). Mi sono un pò arrampicata sugli specchi quando la professoressa mi ha chiesto: "Se isola un mRNA che sa codificare per la proteina dell'eterna giovinezza, come fa a costruire poi la proteina a livello industriale?". Il procedimento logico sarebbe anche semplice, ma lì per lì mi sono arrampicata.
E insomma, niente male per non aver aperto libro eheh.
Grazie proteina dell'eterna giovinezza!

5 commenti:

La Lunga ha detto...

azz complimenti!

Federica ha detto...

complimenti per il coraggio.. soprattutto agli orali io me la faccio sempre addosso!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Brava ! ma lo sapevo..

Caterina ha detto...

grazie a tutti. grazie ehehe

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)